domenica 17 settembre 2017

Alicia Giménez Bartlett - Morti di carta (Muertos de papel, 2000)


Quella mattina ero malinconica. I nuvoloni che avevano popolato il cielo nelle ultime ore sembravano sul punto di scoppiare. L'umidità mi appiccicava i capelli a ciocche. A un tratto, ebbi una funesta e vivida percezione dell'effetto che avrei potuto fare sugli altri: disastroso. Una quarantenne che affronta la nuova giornata di lavoro senza neppure un ricordo memorabile del giorno prima. Sospirai. Perché mi preoccupava tanto in quel momento l'immagine che potevo proiettare nelle menti altrui? Abitualmente non ci penso.

domenica 3 settembre 2017

Tom Drury - La fine dei vandalismi (The End of Vandalism -1994)


Quell'autunno, l'iniziativa per la raccolta del sangue si tenne alla stazione dei pompieri di Graton. Lo sceriffo Dan Norman era lì per lo più in segno di buona volontà ma, siccome una delle infermiere non si era presentata, aveva acconsentito ad applicare il cotone nell'incavo del braccio dei donatori. "E grazie" diceva.

giovedì 31 agosto 2017

Ayelet Gundar-Goshen - Svegliare i leoni (Leha'ir arayot - 2014)



Stava giusto pensando di non aver mai visto una luna più bella, quando ha investito l'uomo. per un momento, dopo il tonfo, ha pensato ancora alla luna ma poi ha smesso di colpo, come una candela spenta da un soffio. Sente la porta della jeep aprirsi e sa di essere lui ad aprirla, sa di essere lui quello che sta uscendo. M questa consapevolezza è legata al suo corpo solo vagamente, come la lingua che passa sulle gengive appena dopo l'anestesia. Tutto è lì, ma è diverso.