giovedì 17 novembre 2016

Michael Chabon - I misteri di Pittsburgh (The Mysteries of Pittsburgh) (1988)


All'inizio dell'estate andai a pranzo con mio padre, il gangster, che era venuto in città per il fine settimana a sbrigare uno dei suoi non meglio precisati impegni di lavoro.
S'era appena concluso un periodo di freddezza e di silenzio fra noi - un anno che avevo passato, nello stesso appartamento, amando una ragazza strana e fragile che lui aveva odiato a prima vista, con una audacia e una veemenza che non gli appartenevano affatto. Ma Claire se n'era andata il mese prima. Né io né mio padre sapevamo che fare della nostra nuova libertà.
[...]
Non c'è dubbio che tutto questo sia frutto non di un vero ricordo, ma del rovinoso lavoro della nostalgia che, il passato, lo cancella. E senza dubbio, come al solito, ho esagerato tutto quanto.

Nessun commento:

Posta un commento