martedì 20 dicembre 2016

Colette - Chéri (Chéri - 1920)



"Léa, regalami la tua collana di perle! Mi senti, Léa? Me la regali, questa collana?".
Nessuna risposta giunse dal gran letto di ferro battuto e ottone cesellato, che luccicava nell'ombra come un'armatura.
"Perché non me la dovresti regalare, la tua collana? Mi sta bene quanto a te, se non di più!".
Allo scattare del fermaglio le trine del letto si agitarono, e due magnifiche braccia nude, dai polsi sottili, sollevarono due belle mani indolenti.
"Smettila Chéri, ci hai giocato abbastanza con quella collana".
[...]
Chéri tornò ad avviarsi verso la strada, aprì il cancello e uscì. Sul marciapiede si abbottonò il soprabito, per nascondere la camicia del giorno prima. Léa lasciò ricadere la tenda, ma ebbe il tempo di vedere che Chéri alzava la testa verso il cielo primaverile e i castagni carichi di fuori e camminava aspirando l'aria a pieni polmoni, come un evaso.

Nessun commento:

Posta un commento