mercoledì 3 maggio 2017

Paula Fox - Quello che rimane (All That Remains - 1992)


I Bentwood tirarono fuori le sedie simultaneamente. Mentre si sedeva, Otto osservò il cestino di vimini che conteneva fette di pane francese, una casseruola di terracotta colma di un sauté di fegatini di pollo, i pomodori pelati e affettati su un piatto ovale di porcellana ce Sophie aveva trovato in un negozio di antiquariato di Brooklyn Heights, e il risotto alla milanese in una ciotola di ceramica verde. Una luce forte, in parte smorzata da un paralume Tiffany di vetro colorato, scendeva sulle pietanze. A qualche metro di distanza dal tavolo della sala da pranzo, una forma oblunga bianca, riflesso di un tubo fluorescente sopra ad un lavandino metallico immacolato, si stagliava sul pavimento di fronte all'entrata della cucina.

Mr. and Mrs. Otto Bentwood drew out their chairs simultaneously. As he sat down, Otto regarded the straw basket which held slices of French bread, an earthenware casserole filled with sautéed chicken livers, peeled and sliced tomatoes on an oval willowware platter Sophie had found in a Brooklyn Heights antique shop, and risotto Milanese in a green ceramic bowl. A strong light somewhat softened by the stained glass of a Tiffany shade, fell upon this repast. A few feet away from the dining room table, an oblong of white, the reflection from a fluorescent tube over a stainless-steel sink, lay upon the floor in front of the entrance to the kitchen.

"New York, fine anni Sessanta. Otto e Sophie Bentwood sono una tranquilla coppia di mezza età della borghesia americana. Un pomeriggio, mentre sono nel salotto di casa, fa l'ingresso nella loro vita un gatto randagio al quale Sophie, contro il parere del marito, dà del latte. Da questa scena iniziale, e dalla apparentemente trascurabile ferita inferta dal gatto a Sophie, si dipana quella che pagina dopo pagina, minuto dopo minuto, diventerà per i Bentwood una sorta di piccola e misteriosa tragedia che metterà in discussione il senso stesso del loro matrimonio e dell'intera loro vita."




Nessun commento:

Posta un commento