lunedì 17 luglio 2017

Carmen Martin Gaite - Nuvolosità variabile (Nubosidad variable (1995)


Ieri, dopo quasi due mesi di tempo incerto e di acquazzoni intermittenti, che a quanto pare sono stati un se benedizione per la campagna, è finalmente esplosa la prima vera, l'ho sentita ribollire provocante attraverso i vetri della finestra. Fu l'ombra fugace di una colomba che rivelò, scomparendo, il torrente di luce che invadeva tutto con l'impeto del suo richiamo, uno strattone anacronistico verso avventure oramai impossibili. Mi ricordai di aver sognato Mariana Leon. 

1 commento:

  1. Questa mattina sono uscito presto,
    perchè mi sono svegliato ancor più presto
    e non c'era niente che mi andasse di fare.
    Non sapevo quale cammino prendere,
    ma il vento soffiava forte
    e mi spingeva alle spalle;
    così ho seguito quel cammino.
    Fernando Pessoa

    RispondiElimina